Pillole di diritto per creativi e musicisti

Simone Aliprandi pubblica un vademecum dedicato agli operatori del mondo della creatività per orientarsi sulle questioni giuridiche relative alla tutela delle loro creazioni

di Federico Larosa

aliprandi_pillole_webChe cos’è il diritto d’autore? Che cos’è la SIAE e quali sono le sue vere funzioni? Che cos’è il marchio? Cos’è Creative Commons? Sono solo alcune delle domande raccolte da Simone Aliprandi (avvocato che si occupa di consulenza, ricerca e formazione nel campo del diritto del mondo della comunicazione) in “Pillole di diritto per creativi e musicisti” (Ledizioni, 2014). Si tratta di un manuale pratico che raccoglie quesiti, e relative risposte, inerenti questioni giuridiche relative alla tutela delle creazioni degli operatori del mondo della creatività.

L’idea di questo libro nasce dal successo della rubrica Chiedilo all’avvocato che tengo dall’inizio del 2013 sul sito Rock.it“, dichiara l’autore nel presentare il volume. “Ora i musicisti, i webmaster, i fotografi, gli organizzatori di eventi culutrali e in generale tutti gli operatori del mondo della creatività possono disporre di un unico strumento per orientarsi sulle questioni giuridiche più frequenti relative alla tutela delle loro creazioni, agli adempimenti SIAE, alla gestione del branding e del licensing“.

Negli undici capitoli del volume, Simone Aliprandi definisce inizialmente che cos’è il diritto d’autore, individuandone le fonti normative, le opere tutelate, i vari diritti di utilizzo economico e i titolari di questi diritti, senza tralasciare le problematiche connesse alla rete e ai nuovi strumenti tecnologici (software, blog, YouTube, mp3).

Ampio spazio viene destinato alla SIAE, la Società Italiana degli Autori ed Editori, cercando di fare chiarezza sulla sua natura di ente pubblico economico a base associativa, preposto alla gestione e all’esercizio dell’intermediazione del diritto d’autore. In questi capitoli vengono fornite informazioni utili non solo per gli autori iscritti (e non) alla SIAE ma anche per gli utilizzatori delle loro opere. Al contempo, l’autore esplora gli aspetti generali di Creative Commons e delle licenze da questa previste come strumenti utili ai creativi per affrontare la rivoluzione digitale ed Internet.

Le risposte elaborate da Simone Aliprandi ai quesiti raccolti sono semplici e chiare e provengono dall’esperienza pluriennale dell’autore nella consulenza e nella formazione nel settore. Il libro è infatti frutto di mash-up di contenuti nuovi e originali con altri già pubblicati e rilasciati online, selezionati e riorganizzati in un unico libro da Aliprandi stesso.

Obbligatorio precisare che l’opera ha solo uno scopo informativo e divulgativo: i casi trattati in questo vademecum sono stati rielaborati dall’autore per risultare utili a più soggetti possibili senza in alcun modo sostituire un parere legale. Tuttavia, proprio per questo motivo, i quesiti e le risposte di Simone Aliprandi rappresentano un valido e fondamentale punto di partenza per tutti gli operatori della cultura e dello spettacolo che desiderano saperne di più sugli aspetti giuridici della loro attività.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...