Basket, Milano e Venezia continuano a guidare la Serie A

Nella dodicesima giornata di campionato vengono rispettati tutti i pronostici, con EA7 Emporio Armani Milano e Umana Venezia che restano al comando. Virtus Roma in caduta libera: a Brindisi è -30

di Giorgia Limiti

150px-Logo_Lega_BasketEDGAR SOSA – È il trascinatore del Banco di Sardegna Sassari nella vittoria contro l’Openjobmetis Varese dopo un tempo supplementare (113-117). Il playmaker della Dinamo ne mette a segno 40 nei 38 minuti in cui viene utilizzato da coach Meo Sacchetti, con un 39 di valutazione finale. Sosa, classe 1988,  di certo non verrà dimenticato facilmente dai tifosi varesini.

ROMA IN CADUTA LIBERA – Nei giorni scorsi si era parlato di due appuntamenti proibitivi per la squadra di coach Dalmonte: la partita con Milano e la gara in trasferta contro Brindisi. Al cospetto di MarShoon Brooks e compagni l’Acea Virtus Roma ha comunque mostrato buone cose, cedendo solo nel finale. È nella partita contro Brindisi di due giorni fa che invece ha evidenziato tutti i limiti di una squadra che ieri è stata assente dal campo per 40 minuti, permettendo agli avversari di fare il bello e il cattivo tempo.
Il -30 finale (84-54) deve essere un campanello d’allarme e già dalla prossima in casa, domani 29 dicembre contro la Dolomiti Energia Trento la squadra è chiamata al riscatto. Mentre le Final Eight di Coppa Italia sembrano sempre più lontane e l’Eurocup è ferma, c’è un campionato che va comunque onorato.

34 E NON SENTIRLI 
– Stabilire a 34 anni ben quattro “career high” nella massima serie,  non è da tutti. Tomas Ress ci è riuscito, contribuendo in maniera massiccia alla vittoria dei suoi nella partita contro la Dolomiti Energia Trento (66-93). Questi i record del nativo di Salorno: 22 punti, 5 tiri da 3 realizzati, 5 stoppate ed un 35 di valutazione.

LA TRIPLA VINCENTE – Uno dei sogni di ogni giocatore di basket è quello di realizzare una “tripla vincente”. Allan Ray ci è riuscito, regalando la vittoria alla Granarolo Bologna nella gara contro Pesaro (67-70).

IL DERBY LOMBARDO – È la Vanoli Cremona a portare a casa i 2 punti nel derby contro l’Acqua Vitasnella Cantù (71-63). L’asse Vitali-Cusin, che appare sempre più in sintonia partita dopo partita, regala a coach Pancotto la settima vittoria stagionale.

TERZO POSTO SOLITARIO – Guidata da un Andrea Cinciarini che si sta rivelando sempre più una certezza per la sua squadra, la Grissin Bon Reggio Emilia guadagna il terzo posto solitario in classifica dopo la vittoria contro Pistoia (71-59). Ottimo il lavoro svolto fino a questo punto da coach Menetti. Sarà interessante vedere cosa succederà nell’anticipo della prossima giornata, quando al cospetto di Cinciarini e compagni arriverà Cantù, bisognosa di una vittoria dopo 5 sconfitte consecutive.

I RISULTATI
Brindisi – Roma 84-54
Milano – Capo d’Orlando 98-69
Pesaro – Bologna 67-70
Varese – Sassari 113-117
Caserta – Avellino 91-105
Trento – Venezia 66-93
Reggio Emilia – Pistoia 71-59
Cremona – Cantù 71-63

LA CLASSIFICA – Continua la marcia di Milano e Venezia che restano sempre in testa alla classifica con 20 punti. Reggio Emilia rimane sola a 18, con Sassari e Brindisi che seguono a 16. Avellino, Trento e Cremona  14, Varese e Bologna 10. Verso il fondo della classifica troviamo Pistoia, Roma, Capo d’Orlando e Cantù ad 8 punti. Pesaro 6 e Caserta sempre ferma a quota zero punti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...