Volley, Trento e Modena suonano la “nona”

Il duello continua. Trento e Modena proseguono la loro marcia a braccetto nella quindicesima giornata della SuperLega di volley. Piacenza scivola ancora, mentre salgono le quotazioni di Verona, Latina e Molfetta

di Gabriele Farina

trentino-volley-230pxLE “NONE” DI LORENZETTI E STOJČEV – I due bolidi gialloblù sono saliti a 8 punti di vantaggio sulla terza: 36 punti contro i 28 dei campioni d’Italia della Lube (ferma ai box) e di Verona, corsara a Milano (3-0).

Le partite conquistate senza perdere nemmeno un set sono diventate una costante per le due squadre che si sono contese la Coppa Italia 2015, vinta con merito dalla “Juventus del volley”. Entrambe le formazioni, infatti, si sono aggiudicati nove incontri su quattordici senza lasciare ai rivali l’onore delle armi. Quasi in due gare su tre (64,28% dei casi) i loro avversari sono rimasti a secco di vittorie nei set.

Nell’ultimo turno Modena ha dovuto soffrire parecchio per “scrivere la nona” contro Padova: due set portati a casa ai vantaggi (30-28 29-27) e uno deciso nelle ultime battute (25-21). Gli emiliani, davanti a un PalaPanini gremito, hanno festeggiato così nel migliore dei modi il recente successo della coppa, esposta nel palazzetto prima di aggiungersi a una collezione da brivido. In evidenza Nemanja Petric con 22 punti.

I trentini, invece, hanno sconfitto in rimonta la Sir Safety Perugia. Agli umbri, avanti 25-23 nel primo parziale, non è riuscito così il riscatto dopo il 3-2 nelle semifinali della manifestazione nazionale. Un 2-3 che i biancorossi di Grbic dovranno presto metabolizzare, dopo il duplice vantaggio (1-0 e 2-1) nel conteggio dei parziali non sfruttato. Migliore a referto Martin Nemec con 18 palloni messi a terra.

UN TRIO IN SALITA – Al terzo posto è salita Verona. La squadra allenata da Andrea Giani è passata agevolmente a Milano (parziali a 20, 18 e 16), raggiungendo così la Lube. Dopo l’impegno casalingo contro una Copra Piacenza in sofferenza, gli scaligeri sono attesi da un tris di partite tutt’altro che facili: Trentino fuori, Perugia in casa e Latina in trasferta.

Proprio i laziali si confermano una delle migliori realtà di questo campionato: l’emozionante 3-2 interno contro Ravenna è valso l’aggancio ai romagnoli. È stata una gara indescrivibile, in cui i padroni di casa erano sotto due set a uno (18-25 25-20 19-25) prima di recuperare alla grande nel quarto parziale, vinto a 15. Nel tie-break, l’equilibrio è stato spezzato unicamente ai vantaggi. Man of the match Sasha Starovic con 24 punti.

È stata una maratona anche il terzo set tra Altotevere Città di Castello/Sansepolcro e Molfetta. I pugliesi, vinti senza troppi patemi i primi due, hanno dovuto impiegare trentaquattro minuti nell’ultimo parziale per avere la meglio della resistenza della squadra umbra. In evidenza Maurice Armando Torres con 18 punti. La formazione allenata da Vincenzo Di Pinto è attesa dall’esame di maturità contro Trento, con cui giocherebbe nei playoff se il campionato finisse oggi.

PIACENZA E MILANO ANCORA GIÙ Tre sconfitte di fila. È il bilancio di Piacenza negli ultimi turni di campionato. Papi e soci hanno conquistato un set contro i nove persi. Il 2014 si era chiuso con un ko per 3-0 a Trento, in cui le chance degli emiliani erano migliorate unicamente nel terzo set.

Il 2015 si è aperto con un altro 3-0, rimediato stavolta a Ravenna, ed è proseguito con un 1-3 interno contro Monza, che ha ottenuto così la terza vittoria in stagione. Dopo la trasferta di Verona, i lupi biancorossi ospiteranno Altotevere e Lube alla ricerca del successo che manca dal 26 dicembre contro Milano.

I lombardi non vincono dal turno precedente, proprio contro l’Altotevere. I meneghini, ultimi in classifica a quota sei, hanno anche la particolarità di essere l’unica squadra ad aver vinto sempre al tie-break. Dopo la pausa, la trasferta di Modena: non esattamente il miglior modo per riprendere la corsa.

RISULTATI 15^ GIORNATA: Milano-Verona 0-3, Città di Castello/Sansepolcro-Molfetta 0-3, Modena-Padova 3-0, Trento-Perugia 3-1, Piacenza-Monza 1-3, Latina-Ravenna 3-2

CLASSIFICA: Trento e Modena (14 partite) 36; Treia (13) e Verona (14) 28; Perugia (14) 27; Latina (14) e Ravenna (14) 23; Molfetta (14) 19; Piacenza (14) 18; Monza (14) 12; Padova (14) e Città di Castello/Sansepolcro (13) 7; Milano (14) 6.

PROSSIMO TURNO (sabato 24 gennaio): Ravenna-Città di Castello/Sansepolcro (17.30), Verona-Piacenza (20.30), Perugia-Latina (20.30); (domenica 25 gennaio): Padova-Treia (17), Monza-Modena (18), Molfetta-Trento (17).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...