Basket, Serie A: disastro Roma, Bologna sorprende Sassari

Nella prima di ritorno della Serie A Beko di basket la Virtus Roma regala a Caserta la seconda vittoria stagionale mentre Bologna batte il Banco di Sardegna. Milano facile, bene Venezia e Reggio Emilia

di Giorgia Limiti

LaQuinton Ross, migliore della giornata per punti e valutazione (fonte immagine: pu24.it)

LaQuinton Ross, migliore della giornata per punti e valutazione (fonte immagine: pu24.it)

DISASTRO ROMA – Giornata nera per la Virtus Roma di coach Luca Dalmonte, che regala alla Pasta Reggia Caserta la seconda vittoria in 14 partite giocate. Al Palamaggiò finisce 54-53, con i padroni di casa, guidati da Michelori e Domercant,  che riescono a risalire nel corso della partita dal -14. Preoccupante la situazione dei capitolini, che nell’ultimo quarto hanno segnato solo 6 punti. In ottica playoff si può parlare già di stagione compromessa?

BOLOGNA SORPRENDE SASSARI – Nella giornata dalla percentuale bassissima al tiro da 2 (sotto il 30%), gli uomini di Meo Sacchetti lasciano i due punti all’Unipol Arena (80-75). Ennesima buona prova dei ragazzi di coach Giorgio Valli, che con 11 triple realizzate stabiliscono il record stagionale per la Granarolo Bologna. Dopo un inizio di stagione altalenante, sembra che finalmente Allan Ray e compagni  stiano iniziando a carburare.

PRIMO SUCCESSO DEL 2015 PER BRINDISI – Dopo le sconfitte contro Milano e Reggio Emilia, la prima giornata di ritorno regala i primi due punti del 2015 all’Enel Brindisi, che espugna l’Adriatic Arena di Pesaro (93-101) trascinata da Denmon  (26) e Pullen (26). Record di punti realizzati in trasferta per la compagine di Piero Bucchi che non aveva mai superato quota 100 punti. Niente da fare per la Consultinvest, costretta sempre ad inseguire nel corso del match, nonostante un’ottima gara da parte di LaQuinton Ross, migliore della giornata per punti (37) e valutazione (48).

MILANO RESTA AL COMANDO, REGGIO EMILIA E VENEZIA INSEGUONO – Passeggia l’EA7 Emporio Armani Milano contro la Vanoli Cremona. Al Mediolanum Forum finisce con un eloquente +33 (94-61) a favore di Ragland (migliore dei suoi con 22 punti realizzati e 31 di valutazione) e compagni.
Continua ad inseguire la capolista Milano la Grissin Bon Reggio Emilia, che nel posticipo della domenica sera batte, non senza problemi, la Dolomiti Energia Trento (63-58), rea di avere un Josh Owens in serata nera al tiro (2/12 da 2 punti).
Dopo la sconfitta contro la neopromossa Capo d’Orlando, torna alla vittoria l’UmanaReyer Venezia di coach Recalcati che, grazie ad un super Peric, vince contro la Sidigas Avellino (79-71) e si mantiene così nelle zone alte della classifica.

VA A CANTÙ IL DERBY LOMBARDO – Dopo la buona prova offerta contro Avellino, l’Openjobmetis Varese esce sconfitta dal Pianella contro l’Acqua Vitasnela Cantù (91-83). Ottima prova di DeQuan Jones (26) e Stefano Gentile (14) oltre al solito Odom (10).

GLI ESORDI – Sicuramente i tifosi di Roma ricorderanno l’esordio vincente di Henry Domercant, che 8 giorni fa ha messo a segno 13 punti chiudendo con 18 di valutazione e facendo registrare il record personale di rimbalzi nella sua carriera italiana, catturandone 7.
Ancora lontano dalla forma migliore Ndudi Ebi, neo acquisto della Virtus Roma. Nei 17 minuti in cui è stato in campo ha messo a segno i suoi primi due punti e chiuso con un -4 di valutazione.
Esordio con sconfitta per Chris Wright (Consultinvest Pesaro), che si è presentato al suo nuovo pubblico mettendo a segno 26 punti.

I RISULTATI
Milano – Cremona 94-61
Pistoia – Capo d’Orlando 94-73
Pesaro – Brindisi 93-101
Caserta – Roma 54-53
Bologna – Sassari 80-75
Venezia – Avellino 79-71
Reggio Emilia – Trento 63-58
Cantù – Varese 91-83

IL PROSSIMO TURNO
Roma – Venezia
Brindisi – Caserta
Sassari – Pistoia
Varese – Pesaro
Capo d’Orlando – Bologna
Avellino – Cantù
Trento – Milano
Cremona – Reggio Emilia

LA CLASSIFICA
Resta saldamente in testa Milano con 28 punti. Seguono Reggio Emilia e Venezia a 24. Subito dietro troviamo Sassari che, sconfitta da Bologna, rimane a 22. Brindisi a 20 e Trento a 18. Scendendo troviamo Cremona a 16 punti. Cantù, Bologna, Avellino e Pistoia 14. Roma resta a 12 con Capo d’Orlando e Varese. Chiudono Pesaro a 6 punti e Caserta con 4.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...