Basket, Serie A Beko: torna a sorridere Trento, Pesaro batte Reggio Emilia

Nella quarta giornata di ritorno della Serie A Beko di basket torna a vincere Trento grazie al successo su Brindisi e Pesaro fa la voce grossa con Reggio Emilia. Bologna si prenota per un posto nei playoff, Varese ancora ko

di Giorgia Limiti

Jeremy Hazell (Virtus Bologna), 33 punti e 32 di valutazione contro Cantù (fonte immagine: basketuniverso.it)

Jeremy Hazell (Virtus Bologna), 33 punti e 32 di valutazione contro Cantù (fonte immagine: basketuniverso.it)

L’AQUILA TORNA A VOLARE –È da settimane che dico che nelle prime gare del girone di ritorno avremmo dovuto essere come Rocky Balboa: dimostrandoci capaci di stare all’angolo e poi attaccare all’improvviso“. Questo aveva dichiarato il coach della Dolomiti Energia Trento Maurizio Buscaglia, il giorno prima della gara contro l’Enel Brindisi e pare proprio che il messaggio sia stato recepito da  Davide Pascolo e compagni. Dopo quattro sconfitte consecutive e grazie ad un un primo quarto da manuale, chiuso sul 27-13, è arrivata la vittoria davanti al pubblico del PalaTrento (95-83). Non sono bastati ai ragazzi diPiero Bucchi i 28 punti di Turner Elston. Torna quindi a volare la Dolomiti Energia, con Tony Micthell tornato ad essere decisivo dopo l’ultima partita in ombra contro Cantù, mettendo a referto 29 punti.

PESARO FIRMA L’IMPRESA – Andare sotto nel primo quarto di 8 punti, ribaltare il parziale nel secondo ed andare al riposo lungo sotto di 5 non permettendo alla seconda in classifica di scappare via, infine chiudere il terzo quarto sopra di 2 e vincere la partita di un solo punto (75-74). Questa la sintesi dell’impresa firmata dalla Consultinvest Pesaro di coach Paolini, che conquista così la quinta vittoria in campionato facendo lo sgambetto alla Grissin Bon Reggio Emilia che, con la contemporanea vittoria dell’Umana Venezia, non è più sola al secondo posto in classifica. Oltre al “solito” LaQuinton Ross (10 punti) che quest’anno viaggia a 18,3 di media a partita, ottima l’interpretazione della gara da parte di Judge (16 punti), Wright (21) e Raspino (11).

HAZEL TRASCINA LA GRANAROLO BOLOGNA – Dopo l’inaspettato stop della scorsa giornata contro la Pasta Reggia Caserta, la Virtus Bologna centra la nona vittoria stagionale. La squadra di coach Giorgio Valli all’Unipol Arena guadagnano i due punti ai danni dell’Acqua Vitasnella Cantù (108-86). Due i giocatori che sono risultati essere i “migliori” della giornata: Jeremy Hazell per i padroni di casa con 33 punti e per i lombardi Darius Johnson-Odom, che nonostante il 32 di valutazione non riesce ad evitare la sconfitta alla squadra diSacripanti. Record di punti realizzati (108) per White e compagni che si lanciano sempre più spediti verso la corsa playoff.

VARESE NON RIESCE A MUOVERE LA CLASSIFICA – Sembra proprio non riuscire ad uscire dal tunnel l’Openjobmetis Varese. Nello scontro contro l’Umana Venezia, Callahan e compagni non riescono a portare a casa la vittoria, con la partita che si chiude con un -14 che infligge la tredicesima sconfitta consecutiva agli uomini di Gianmarco Pozzecco.

FILLOY GUIDA PISTOIA –  Dopo 116 presenze in Serie A, per Ariel Filloy arriva career high nella vittoria della Giorgio Tesi Group Pistoia contro Caserta (87-76). 20 punti per lui (top scorer dell’incontro insieme al casertano Ivanov) e decima gara in doppia cifra. 18 punti in classifica e seconda vittoria consecutiva per i ragazzi di coach Moretti.

I RISULTATI:
Trento-Brindisi 95-83
Pesaro – Reggio Emilia 75-74
Capo d’Orlando – Cremona 57-74
Varese – Venezia 53-67
Sassari – Roma 72-61
Pistoia – Caserta 87-76
Bologna – Cantù 108-96
Milano – Avellino 95-78

IL PROSSIMO TURNO (1/03/2015)
Milano – Reggio Emilia
Roma – Pesaro
Venezia – Brindisi
Trento – Varese
Sassari – Cantù
Cremona – Caserta
Bologna – Pistoia
Avellino – Capo d’Orlando

LA CLASSIFICA: Con la sconfitta di Reggio Emilia, Milano vola a +6 con 34 punti grazie al successo su Avellino. La Grissin Bon rimane a 28 insieme a Venezia, che guadagna i due punti sul campo di Varese. Sassari vince contro Roma e si porta a 26. Brindisi 22 e Trento 20. Quattro squadre si trovano a quota 18 punti (Cremona, Bologna, Pistoia e Cantù). Avellino 16, Roma perde e rimane ferma a 14. Chiudono Capo d’Orlando e Varese a 12, Pesaro a 10 e Caserta ad 8.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...