Basket: Milano strapazza Reggio Emilia, Roma e Varese ancora ko

Nella quinta giornata di ritorno della Serie A Beko di basket Reggio Emilia si inchina davanti allo strapotere di Milano, guidata da un sontuoso Kleiza. Roma e Varese in caduta libera, bene Bologna e Capo d’Orlando

di Giorgia Limiti

Linas Kleiza, 30 punti in 17 minuti contro Reggio Emilia (fonte immagine: roseto.com)

Linas Kleiza, 30 punti in 17 minuti contro Reggio Emilia (fonte immagine: roseto.com)

KLEIZA AFFONDA REGGIO EMILIA –  Nel big match della quinta giornata del massimo campionato di basket non c’è storia per la Grissin Bon Reggio Emilia: al Mediolanum Forum i ragazzi di coach Menetti rimediano un pesante -50 (118-68) contro l’EA7 Emporio Armani Milano. Mattatore della serata Linas Kleiza (migliore della giornata per punti e valutazione): il lituano mette a referto 30 punti in 17 minuti regalandosi il record assoluto per la Serie A: nessuno infatti, dal 1987 ad oggi, era riuscito a segnare almeno 30 punti in meno di 20 minuti. Kleiza strappa il primato a Roberto Premier, che nel 1990 mise a referto 31 punti in 23 minuti nella gara tra Messaggero Roma e Pallacanestro Firenze. Continua quindi la marcia solitaria della squadra di Luca Banchi, che si porta a quota 36 punti in classifica, a +6 dalla seconda,  con 18 vittorie e due sole sconfitte.

NOTTE FONDA A ROMA E VARESE  – Dopo la vittoria dell’andata contro i ragazzi di coach Dalmonte (89-87 il finale), la Consultinvest Pesaro espugna anche il Palazzetto dello Sport (76-80) e si conferma una delle squadre più in crescita di questo periodo. Sicuramente alla squadra di coach Paolini ha giovato l’arrivo di Chris Wright e Peter Lorant (ex Roma), che hanno chiuso l’incontro entrambi in doppia cifra. Sul fronte capitolino, tra le poche note positive della serata, oltre all’esordio di Austin Freeman, ultimo acquisto del GM Alberani e sostituto di Brandon Triche, resosi irreperibile dopo il ritorno negli Stati Uniti per la pausa dalle Final Eight (e contestato anche dalla curva romana con uno striscione “Triche parassita”), c’è sicuramente l’esordio nella massima serie di Gabriele Romeo (classe 1997), scuola Eurobasket, inserito a sorpresa nello starting five ed autore deiprimi 5 punti della partita per la Virtus Roma. Pesante la situazione di D’Ercole e compagni per quanto riguarda la classifica, con i playoff che sono ormai diventati un’utopia e la zona retrocessione che è sempre più vicina.

Dopo l’addio tra le lacrime di Gianmarco Pozzecco (qui il video) e con la guida della squadra affidata ad Attilio Caja, l’Openjobmetis Varese non riesce a cogliere la settima vittoria stagionale: al Palatrento nel posticipo del lunedì sera i lombardi cedono alla Dolomiti Energia Trento 78-65. Scenario difficile quello che si pone davanti a Maynor (migliore dei suoi con 19 punti e 15 di valutazione) e compagni, con il prossimo turno che li vedrà impegnati proprio contro Roma: chi delle due riuscirà a risalire la china?

IL “BASO”, 40 E NON SENTIRLI – È Gianluca Basile a guidare l’Upea Capo d’Orlando (che ha ufficializzato proprio nella giornata di ieri due nuovi acquisti: McGee e Campbell) nella vittoria esterna contro la Sidigas Avellino (65-75). Il nativo di Ruvo di Puglia con un 3/3 da 3 punti diventa il secondo giocatore del nostro campionato ad avere il 100% dall’arco con un minimo di tre canestri messi a segno alla veneranda età di 40 anni. Prima di lui solo Mike Mitchell, nel 1998,  con un 3 su 3 a 42 anni.

BOLOGNA SOGNA UN POSTO NEI PLAYOFF – Colpisce ancora la Granarolo Bologna: la squadra di coach Valli davanti al pubblico dell’Unipol Arena batte la Giorgio Tesi Group Pistoia 90-67 conquistando così la seconda vittoria consecutiva e l’ottava posizione in classifica a pari punti con la Vanoli Cremona. Okaro White e compagni sognano i playoff,  obiettivo che ad oggi non sembra poi così lontano.

LA CLASSIFICA
Milano 36, Venezia, 30, Sassari e Reggio Emilia 28; Trento e Brindisi 22, Cremona e Bologna 20. Scendendo troviamo Pistoia a 18 punti insieme a Cantù, Avellino a 16. Capo d’Orlando e Roma a 14, Varese e Pesaro 12. Chiude la classifica Caserta a 7 (con un punto di penalizzazione)

I RISULTATI
Roma – Pesaro 76-80
Sassari – Cantù 86-69
Venezia – Brindisi 76-71
Cremona – Caserta 81-77
Bologna – Pistoia 90-67
Avellino – Capo d’Orlando 65-75
Milano – Reggio Emilia 118-68
Trento – Varese 78-65

IL PROSSIMO TURNO
Brindisi – Cremona
Varese – RomaPistoia – Trento
Venezia – Bologna
Reggio Emilia – Avellino
Caserta – Capo d’Orlando
Pesaro – Sassari
Cantù – Milano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...