Volley. Modena torna in finale, ora Trento o Perugia?

I gialloblù eliminano Latina e interrompono un digiuno di 12 anni.
Serie pari (1-1) nell’altra semifinale della SuperLega di volley

di Gabriele Farina

Pallone-VolleyI grandi ritornano. Modena elimina Latina e accede alle finali per lo scudetto dopo dodici anni di digiuno. Perfetto equilibrio, invece, nella sfida tra Perugia e Trento.

AMMAZZAGRANDI? NON SEMPRE – I laziali si presentavano alla sfida contro i gialloblù con un punto di forza reale e uno di debolezza virtuale. Sulla carta, infatti, Starovic e compagni erano sfavoriti, avendo concluso la stagione regolare al sesto posto, mentre gli emiliani erano giunti secondi.

Un calcolo ribaltato sul campo già dalla sfida contro Treia. La Lube lo scorso anno si era cucita lo scudetto sul petto (con il vecchio nome di Macerata) ed era una delle grandi favorite per la riconferma. In pochi avrebbero scommesso nella sua eliminazione contro Latina, eppure così è andata.

I laziali sono stati capaci di violare il Pala Civitanova, peraltro con lo stesso punteggio (1-3) sia in gara-1 sia in gara-3. I marchigiani erano rimasti nella serie solo grazie alla vittoria al Pala Bianchini, peraltro al tiebreak (2-3). Curiosamente, in stagione regolare i biancorossi avevano perso un’unica gara in casa. Indovinate con chi? Esatto: Latina.  Più agevole il cammino degli emiliani: doppio 3-1 ai cugini romagnoli del Ravenna (prima al PalaPanini e poi a Forlì) e serie chiusa senza particolari patemi.

Difficoltà avute invece da Bruninho e compagni nella prima gara delle semifinali. Avanti due set a zero, la squadra allenata da Lorenzetti si è fatta rimontare nei seguenti parziali. Al tiebreak veniva fuori la forza dei padroni di casa, che chiudevano 15-12 la contesa. A Frosinone gli sfidanti avevano una sola possibilità per allungare la serie: vincere. Come già contro la Lube, i laziali scivolavano via in casa, non senza combattere. Lo 0-3 finale può apparire un risultato bugiardo rispetto all’impegno dei locali, ma sottolinea d’altra parte la forza di Modena.

In attesa di conoscere la sua futura rivale, il club più vincente del panorama italiano può sognare un nuovo titolo dopo la Coppa Italia, conquistata contro Trento.

UNA NUOVA SORPRESA? – Veniamo così ai vincitori della regular season. Trento aveva faticato non poco per avere la meglio nei quarti di Molfetta. I pugliesi, alla prima apparizione nei playoff, avevano ceduto 3-0 in casa dei più quotati trentini, dopo aver buttato alle ortiche un maxi vantaggio nel terzo set.

La sfida al Giosuè Poli di Molfetta è stata all’insegna del più completo equilibrio, con gli ospiti pronti due volte a scappare e due volte ripresi. Al tiebreak Lanza e compagni hanno avuto la meglio, spegnendo i sogni dei pugliesi.

Dall’altra parte, Perugia ha dovuto faticare non poco per eliminare Verona. La squadra allenata da Giani, infatti, è tornata dal PalaEvangelisti con una vittoria in rimonta (3-2) che rischiava di estromettere dalla competizione i vicecampioni d’Italia. In Veneto, al ritorno, Atanasijevic e Fromm si sono caricati sulle spalle la squadra (37 punti in due), vincendo 3-1. Stesso punteggio anche alla terza, decisiva gara in Umbria. Solo che stavolta i padroni di casa hanno festeggiato.

In semifinale, Trento ha fatto subito valere il fattore campo. Una vittoria (3-1) che non è stata una prova di forza. Il primo parziale, durato ben 38 minuti, lo hanno conquistato gli ospiti. Trascinati da Lanza (19 per lui) i padroni di casa hanno comunque rispettato il pronostico.

Il nuovo formato dei playoff in vigore quest’anno (due gare da conquistare e non tre come fino allo scorso anno) non lasciava molti margini alla squadra di Grbic: vincere o abbandonare la competizione. I biancorossi hanno scelto la prima opzione. Il solito Atanasijevic (27 punti con il 47% in attacco) ha guidato gli umbri al successo. Due parziali sofferti, un’amnesia totale nel terzo (perso 12-25) e poi l’allungo decisivo: 3-1 e tutto ancora in bilico.

Venerdì 1° maggio, alle 18.30, al PalaTrento può ancora succedere di tutto.

QUADRO PLAYOFF

QUARTI
Trento batte Molfetta 2-0
Perugia b. Verona 2-1
Modena b. Ravenna 2-0
Latina b. Treia 2-1

SEMIFINALI
Trento vs. Perugia 1-1
Modena b. Latina 2-0

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...