Ghigliottina.it e Cesvi: Women Profile for Africa

Settimo appuntamento con la rubrica di Ghigliottina.it in collaborazione con Cesvi Onlus. Questa settimana vi parliamo dell’iniziativa Women Profile For Africa a sostegno del progetto per la prevenzione e la diagnosi del tumore al collo dell’utero per le donne africane nella Repubblica Democratica del Congo

(a cura della redazione)

Immagine gentilmente concessa da Cesvi Onlus

Immagine gentilmente concessa da Cesvi Onlus

Lo scorso 4 settembre è uscito il cd Women Profile for Africa a sostegno dell’omonimo progetto di Fondazione Umberto Veronesi e Cesvi per la prevenzione e la diagnosi del tumore al collo dell’utero per le donne africane nella Repubblica Democratica del Congo.

Ogni singolo acquisto dell’album (fisico e digitale) permetterà a una donna congolese di effettuare un pap test per combattere il tumore all’utero, che ancora oggi è il terzo tumore più diffuso tra le donne di tutto il mondo ed è la causa principale di morte per cancro tra le donne africane. Circa 530.000 nuovi casi e 275.000 decessi vengono registrati ogni anno a livello globale. Basterebbe un test di screening, effettuato anche una sola volta nella vita, per prevenire il tumore e dimezzare la mortalità.

Grazie al prezioso sostegno di Warner Music Italy, sono stati selezionati artisti e brani capaci di suscitare emozioni durante l’ascolto. L’ascoltatore potrà immergersi nelle suggestive alchimie dei suoni Afro-Pop e Urban-Soul di Zap Mama, nel coinvolgente ritmo dell’astro emergente Y’akoto, fino a incontrare una delle icone, non solo musicali, del mondo africano Angélique Kidjo, in un duetto R&b con Joss Stone nella rilettura di un classico degli Stones.

Non mancano suoni più occidentali, come “People Help the People”, elogio al supporto reciproco di Birdy, la splendida ballad “I’ll Stand by You” dei Pretenders, fino ad arrivare a “Somewhere Only We Know”, toccante messaggio di Lily Allen.

Impossibile non citare le figure artistiche dei Morcheeba, con l’ipnotica e sognante “The Sea”, gli Everything But The Girl e il loro prezioso manuale per decifrare il linguaggio di donne e bambini e Irene Grandi con “(You Make Me Feel) Like a Natural Woman”, appassionato omaggio al mondo femminile.

La selezione propone anche la malinconica e raffinata Imany, l’Afropean hip-hop delle Les Nubians, il flamenco attualizzato dell’ispano-guineana Buika e l’inno di solidarietà al popolo africano del duo del Mali Amadou & Mariam, rivisitato in un dance remix di Bob Sinclair.

Impreziosiscono la raccolta, due grandi artiste italiane, alle quali va il nostro sentito ringraziamento per la loro partecipazione: Ornella Vanoni e Laura Pausini.

Il progetto musicale mira a rafforzare la consapevolezza dell’importanza della prevenzione, anche oltre confini, e la volontà a sostenere un progetto come Women Profile for Africa.

Immagine gentilmente concessa da Cesvi Onlus

Immagine gentilmente concessa da Cesvi Onlus

Il progetto è articolato e ambizioso e grazie ad una cordata prestigiosa di partner – Patologi Oltre Frontiera, Cooperazione belga in Congo, Università UNIKIN di Kinshasa (facoltà di medicina) e con il supporto dell’OMS e del Ministero alla Salute congolese – mira non solo a ridurre la mortalità per tumore al collo dell’utero, ma anche a introdurre un nuovo protocollo sanitario adottabile dal Ministero stesso.

“Women Profile for Africa” si sviluppa in diverse fasi ed è stato avviato nella provincia di Kinshasa. Basandosi su uno studio scientifico e sull’analisi dei dati emersi durante la prima fase di ricerca, che godono della supervisione di Fondazione Umberto Veronesi, il progetto prevede la definizione di una strategia di prevenzione del tumore al collo dell’utero in accordo con il Ministero della Salute locale e l’avvio progressivo di una campagna di screening su scala nazionale.

Il progetto si distingue nel panorama delle iniziative di cooperazione in quanto:

  • Per la prima volta vede due organizzazioni eccellenti nei loro rispettivi ambiti lavorare insieme unendo le proprie competenze complementari: Fondazione Umberto Veronesi nella ricerca scientifica e Cesvi nella cooperazione internazionale.
  • L’attività è totalmente integrata con i maggiori esponenti locali della sanità e della ricerca attraverso collaborazioni strutturate con Ospedali e Università della capitale Kinshasa.
  • È assolutamente garantita la sostenibilità nel tempo di questa iniziativa grazie al trasferimento di know-how al personale medico locale e all’introduzione del protocollo sanitario; in tal modo il paese potrà proseguire autonomamente, a progetto concluso, la preziosa attività di prevenzione di questa patologia.

Quanto sopra ci permette di realizzare quello che rappresenta la massima aspirazione di ogni ideale intervento di cooperazione: portare un reale e importante beneficio a livello sanitario, e favorire al tempo stesso il progresso del Paese più in grado di garantire una vita più sicura e dignitosa alla sua popolazione. 

L’album è disponibile in tutti i negozi di CD e nei principali store digitali (Itunes, Amazon, Google Play, IBS, La Feltrinelli). 

iTunes: http://apple.co/1PMVIEf
Amazon: http://amzn.to/1JAqoVn
IBS: http://bit.ly/1NZJIko
La Feltrinelli: http://bit.ly/1hWcW7A

Visita il sito  www.womenprofileforafrica.org
Segui l’hashtag  #WP4Africa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...