Basket, al via la stagione 2015-2016 della LNP

Si è svolta ieri nella Sala d’Onore del Coni la presentazione della stagione 2015-2016 della Lega Nazionale Pallacanestro. Tante le personalità presenti, dal presidente del Coni Malagò al presidente FIP Petrucci passando per Valerio Bianchini e Dan Peterson

di Giorgia Limiti

©Giorgia Limiti

©Giorgia Limiti

BULLERI E TOTE’, DUE GENERAZIONI A CONFRONTO IN A2 – Per quanto riguarda la Serie A2 saranno 32 le squadre (qui l’elenco) che, suddivise in due gironi, Est e Ovest, cercheranno di strappare il pass per la serie maggiore, a partire dalle grandi del passato, Fortitudo Bologna, Treviso, Roma e Siena, e proseguendo con piccole realtà che desiderano la Serie A da anni, come Brescia, Verona, Trieste.

Generazioni a confronto con Massimo Bulleri e Leonardo Totè che hanno scambiato alcune battute sulla nuova stagione che li vedrà entrambi alle prese con una “prima volta”Esordio nella serie cadetta per il “Bullo”, classe 1977, che quest’anno vestirà la maglia di Ferentino. Il play originario di Cecina, che con la nazionale italiana ha conquistato il bronzo agli Europei del 2003 e l’argento alle Olimpiadi di Atene del 2004, ha dichiarato di avere un gran desiderio di mettersi in gioco in un campionato che valorizza e concede visibilità agli italiani (su 384 giocatori 320 sono italiani), cosa che purtroppo non succede spesso nella serie maggiore.

Prima stagione da “senior” invece per Leonardo Totè, classe 1997, che nell’All Star Game under 18 svoltosi a Lille nei giorni scorsi, ha messo a segno ben 23 punti conquistando il titolo di miglior realizzatore. Il giovane di proprietà di Venezia, giocherà quest’anno con la maglia della Centrale del Latte Brescia.

Per la Virtus Roma, che quest’anno parteciperà al campionato cadetto dopo l’autoretrocessione, è arrivata la dichiarazione d’amore di capitan Giuliano Maresca che torna a “casa” dopo 18 anni e si è mostrato felice e desideroso di contribuire alla ripartenza della società capitolina in una stagione che non si preannuncia semplice.

SERIE B – Si ripartirà con nella mente le immagini della fantastica Final Four di Forlì, che ha fatto registrare il record per la presenza di 6.500 spettatori sugli spalti. Il presidente della LNP Basciano ha sottolineato come sia indispensabile iniziare a lavorare seriamente sul discorso degli impianti in un’azione congiunta che coinvolga le amministrazioni comunali e le società sportive.

Logo-Adecco_LNP1Tra le squadre che la prossima settimana alzeranno la prima palla a due della stagione ci sarà anche l’Eurobasket Roma, presente alla presentazione con staff e roster al completo. Due parole sulla nuova stagione le ha spese Valerio Bianchini, nominato responsabile delle relazioni esterne del club del presidente Buonamici. Queste le sue parole: “Il quartiere dell’Eur è uno straordinario giacimento di passione per basket. Bisogna solo rianimarlo. Eurobasket può far uscire questa potenzialità. In bocca al lupo a tutti, e per l’anno prossimo rivogliamo il derby romano. Dentro campionati che iniziano a far intravedere un senso connesso alla formazione ed alla crescita degli italiani“.

LNP TV, SI PUNTA IN ALTO – Ottime notizie anche per quanto riguarda la visibilità: grazie all’accordo con StreamAMG ed Open Sky Live sarà possibile quest’anno vedere in diretta streaming le partite del campionato di A2.

50 ANNI DI AFFILIAZIONE – C’era anche la Stella Azzurra tra le società (Junior Casale Monferrato, Aurora Jesi, Derthona Basket Tortona, Porto Sant’Elpidio Basket, Cus Torino, Use Basket Empoli e Basket Rimini Crabs, Valsesia Basket, Amatori Falconara e Robur Et Fides Varese) che sono state premiate per aver raggiunto o addirittura superato  i 50 anni di affiliazione ininterrotta alla Federazione Italiana Pallacanestro.

“VIVA” ALESSANDRO! – Un sorriso ed un forte applauso a tutti i presenti l’ha strappato la notizia del miglioramento delle condizioni di Alessandro Pagani, giocatore di 21 anni in forza all’Assigeco Casalpusterlengo,  colto da un arresto cardiaco pochi giorni fa durante una partita e salvato grazie al defibrillatore e al tempestivo intervento di una dottoressa, ex cestista ed appassionata di basket, che era presente sugli spalti e che insieme al medico della Leonessa Brescia ed altri due sanitari di Brescia Soccorso, sono riusciti a tenere in vita il giovane.

Importante al riguardo, l’inziativa della Onlus “VIVA” che si svolgerà nei palasport LNP dal 12 al 18 ottobre e che servirà a sensibilizzare sulle tecniche di rianimazione cardiopolmonare.
Ne ha parlato il dottor Andrea Scapigliati, promotore dell’iniziativa: “Anche quando c’è un arresto cardiaco si deve creare gioco di squadra tra sanitari e chi è accanto alla vittima. Con le 8 mosse che illustriamo le possibilità di sopravvivenza passano dal 5-10% al 60%. Ringrazio il basket, tra i primi sport a dare visibilità alla nostra attività“.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...