CuRIOsità olimpiche #8: Paltrinieri-Detti, un trionfo per il futuro

Doppia meraviglia per l’Italia nei 1500 stile libero di nuoto. Medaglia d’oro per il favoritissimo Gregorio Paltrinieri, che si conferma l’uomo da battere su questa distanza. La sorpresa, o forse sarebbe meglio dire la conferma, arriva poi da Gabriele Detti che dopo una gara attendista recupera fino a conquistare il gradino più basso del podio

di Andrea Pulcini
su Twitter @Purcins

(immagine via Twitter)

(immagine via Twitter)

Una gara dominata, dall’inizio dalla fine. Gregorio Paltrinieri continua a stupire l’Italia e il mondo regalando alla spedizione azzurra alle Olimpiadi di Rio una meravigliosa medaglia d’oro nei 1500 stile libero di nuoto. E poi il bellissimo bronzo di Gabriele Detti, capace di conquistare la sua seconda medaglia a questi Giochi dopo il terzo posto nei 400 stile libero. Il bronzo mi rende orgoglioso di essere italiano”, ha dichiarato il compagno di squadra di Paltrinieri a fine gara.

GREG D’ORO – Un dominio assoluto quello del romagnolo, che fin dalle prime bracciate ha impresso un ritmo indiavolato alla gara. Solo per un istante è stata messa in discussione la sua leadership quando, subito dopo il raggiungimento dei 1000 metri, il nuotatore italiano ha un attimo mollato diminuendo leggermente il ritmo. Ma Gregorio Paltrinieri, da grande campione qual è si è ripreso nella vasca successiva, centrando un traguardo storico che certifica un dominio iniziato lo scorso anno ai Mondiali di Kazan con l’oro nei 1.500 e l’argento negli 800. Lo statunitense Connor Jaeger si è dovuto accontentare dell’argento. Nulla ha potuto contro lo strapotere di Greg.

DETTI DI BRONZO – Una nota di merito va a Gabriele Detti, che con un ritmo costante e un rush da brividi negli ultimi metri ha strappato con le unghie e coi denti la seconda medaglia di bronzo in questa edizione delle Olimpiadi dopo quella nei 400 stile libero.

I TRIONFI ITALIANI – Per rivedere un podio olimpico con due italiani protagonisti nel nuoto bisogna tornare indietro di 16 anni, quando nelle Olimpiadi di Sidney la coppia oro-bronzo fu composta da Domenico Fioravanti e Davide Rummolo, la specialità stavolta sono i 200 rana. Una similitudine lega quella storia al presente chiamato Paltrinieri-Detti. L’amicizia dei medagliati ed il fatto che entrambi queste coppie sono composte da compagni di stanza che si rispettano seppur competono come rivali nelle proprie specialità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...