Virtus Roma, il tris è di rimonta: Reggio Calabria sconfitta 83-79

Terza vittoria per la squadra di Corbani, al termine di un bellissimo match. Brown ne segna 20, Raffa 19

di Matteo Buccellato

virtus-roma-1024x862Ancora una vittoria per la Virtus Roma, che in un caldissimo Palazzetto dello Sport supera in rimonta la Viola Reggio Calabria per 83-79 al termine di un match combattuto ed appassionante. I capitolini hanno a lungo rincorso i calabresi, avanti anche di 18 lunghezze nel primo quarto ed il sorpasso firmato Maresca sul finire della terza frazione di gioco ha infiammato il pubblico locale. Gli ultimi dieci minuti premiano Roma, che centra il tris di vittorie in campionato mantenendo la testa della classifica insieme a Tortona. Domenica prossima impegno ostico sul campo di Biella.

LA PARTITA. Virtus e Viola partono subito a ritmi serrati con continui capovolgimenti di campo e l’equilibrio regna sovrano fino al 12-14, con Chessa e Fabi protagonisti. Roma sbatte più volte contro la zona dei calabresi e Reggio, grazie ad un Legion stellare, ne approfitta per piazzare un parziale di 16-0 che fa sprofondare la Virtus fino al -18 (12-30). La squadra di Corbani prova a rialzarsi ed a cavallo tra la fine del primo quarto e la prima metà della seconda frazione, trascinata da Raffa, piazza un controparziale di 17-5 che la riporta sul -6 (29-35). Il trio reggino Legion-Fabi-Radic rimette una doppia cifra di distanza tra capitolini e arancioneri, con Benetti che firma i due liberi che valgono il 39-47 del 20’. 4

La tripla di Fabi apre il secondo tempo per il 39-50, ma Roma a piccoli passi, trascinata da un Brown immarcabile, prova a ridurre le distanze. La prolungata assenza dal campo di Legion dopo il quarto fallo personale di serata smarrisce Reggio. La tripla di Landi del 57-61 infiamma il Palazzetto dello Sport ma sarà quella di Maresca sulla sirena a mandare in totale visibilio il pubblico presente, firmando il sorpasso Virtus del 62-61. Ultimo quarto al cardiopalma e dopo che Radic porta i reggini sul 66-70, Roma firma un parziale di 10-0 che spezza in due il match (76-70). Fallucca e Legion riavvicinano i calabresi, complici anche gli errori dei romani, ma con un onnipresente Sandri la Virtus porta a casa il match, con Raffa che segna i liberi dell’83-79 finale. Amarezza per Reggio Calabria, che paga anche un fallo tecnico fischiato a coach Paternoster nei secondi finali di gioco e grande gioia per Roma, ancora imbattuta in questa stagione.

IL COMMENTO. Vittoria importantissima per Roma, che impara a soffrire ed incassare i colpi (emblematico il 12-30 parziale del primo quarto) per poi reagire travolgendo gli avversari ed emergendo dalle sabbie mobili di un ritmo di gioco spesso frenetico. Palesi le difficoltà avute nel fronteggiare la difesa a zona disegnata da coach Paternoster, ma di assoluto rilievo l’importanza specifica dei canestri che ‘pesano’ (indicativo che Roma abbia vinto tirando dal campo con il 32% contro il 49% dei reggini). John Brozn (20 punti e 8 rimbalzi) sale in cattedra nel secondo tempo trascinando Roma alla rimonta, mentre Daniele Sandri (12 punti e 3 recuperi) è tuttofare nel decisivo ultimo quarto. 7

Maresca festeggia il suo trentacinquesimo compleanno con una tripla fondamentale allo scadere del terzo quarto e Raffa, nonostante alcune difficoltà iniziali, firma 19 punti e dà un apporto continuo alla causa. Chessa e Baldasso sono autori di prove volenterose nonostante basse percentuali al tiro dal campo (4/21 per l’ex Sassari comunque ottimo in difesa, 1/6 per il classe ’98), mentre Landi con 8 punti e 5 rimbalzi opera silenziosamente in maniera efficace. I 6 rimbalzi difensivi di Benetti hanno tarpato nel finale le ali a Radic, anche se il tentato (e miseramente riuscito) alley-oop con Brown nel finale rischia di vanificare la rimonta romana. Poco spazio per Vedovato, vittima di un mancato tap-in nel corso del primo tempo.

UNICUSANO VIRTUS ROMA-VIOLA REGGIO CALABRIA 83-79 (16-30; 39-47; 62-61)
ROMA: Brown 20, Raffa 19, Benetti 2, Piccolo ne, Lentini ne, Maresca 5, Chessa 14, Sandri 12, Baldasso 3, Landi 8, Vedovato ALL: Corbani.
REGGIO CALABRIA: Radic 18, Taflaj, Marino ne, Legion 19, Caroti 4, Fabi 18, Guariglia 3, Guaccio, Marulli 5, Micevic 7, Fallucca 5 ALL: Paternoster.

Annunci

Una risposta a “Virtus Roma, il tris è di rimonta: Reggio Calabria sconfitta 83-79

  1. Pingback: Basket, le due Virtus al comando della Serie A2 |·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...