Volley: Trento prova la fuga, Perugia tenta la risalita con Mister Secolo

La 10ª giornata della SuperLega UnipolSai ha lanciato molti spunti su cui riflettere. Innanzitutto Trento, che ha consolidato il primato grazie al successo su Civitanova. E poi Lorenzo Bernardi, che ha esordito vincendo e convincendo sulla panchina di Perugia contro Monza, vera sorpresa di questo torneo

di Andrea Pulcini
su Twitter @Purcins

(fonte immagine: LegaVolley su Facebook)

(fonte immagine: LegaVolley su Facebook)

La SupeLega UnipolSai di volley è giunta alla sua decima giornata. Un campionato che fino a questo momento vede una classifica molto corta nelle prime tre posizioni con Modena, Trento e Civitanova separate da appena 3 punti. Staccata da questo gruppo, a -6 dalla vetta, la delusione di questa prima parte di stagione, Perugia, che ha da poco esonerato Boban Kovac per assoldare “Mister SecoloLorenzo Bernardi, sperando in un recupero degli umbri.

Gli effetti di questo cambio tecnico si sono avuti subito: la Sir Safety Conad ha annichilito con un secco 0-3 una delle più belle sorprese di questo avvio di SuperLega, il Gi Group Monza che con 15 punti, è settimo a pari merito con Piacenza. I brianzoli fino a questo momento sono la vera sorpresa di questo torneo, il cui tecnico, l’argentino Miguel Angel Falasca, all’indomani del prestigioso successo nella giornata precedente in casa di Modena ha rilasciato un’intervista a Ghigliottina.

Tornando all’ultimo turno, si è consumato uno scontro al vertice con Trento, che battendo Civitanova 3-1, ha legittimato la leadership in SuperLega, mentre il successo della nuova Perugia targata Bernardi ha permesso a Piacenza (3-0 su Ravenna) di agguantare Monza a quota 15 punti ma superandola in classifica in virtù di una migliore coefficenza statistica.

Sei punti dividono le squadre che lottano per l’ultimo posto utile per i playoff: Padova (2-3 a Latina) è a quota 13 punti, insidiata a due lunghezze di distanza da Vibo Valentia (che vince al tie-break a Verona) e Molfetta, che batte Modena 3-1 e costringe i campioni d’Italia al secondo ko consecutivo. In chiusura importante traguardo per Samuele Papi: “O’ Fenomeno” ha infatti ha raggiunto le 800 partite in Serie A.

(fonte immagine: pallavolomolfetta.it)

(fonte immagine: pallavolomolfetta.it)

Con questi presupposti ci si avvicina ad un’undicesima giornata che promette potenziali colpi di scena, con la Azimut che ospita l’attuale capolista Trento, Civitanova che andrà a Verona e Perugia che tenterà di mantenere il suo trend positivo contro Latina, che attualmente naviga nella parte bassa della classifica.

A inizio stagione le gerarchie sembravano ben definite per ognuna delle partecipanti al torneo e, nonostante qualche stravolgimento, in testa troviamo le pretendenti al titolo. Ma è nella lotta ai playoff che si stanno consolidando due belle realtà che potrebbero, non avendo nulla da perdere (o forse sì, chissà), diventare le vere sorprese della SuperLega: Verona e Monza.

RISULTATI 10ª GIORNATA SUPERLEGA
Trento-Civitanova 3-1
Verona-Vibo Valentia 2-3
Molfetta-Modena 3-1
Latina-Padova 2-3
Monza-Perugia 0-3
Piacenza-Ravenna 3-0
Sora-Milano 3-0

CLASSIFICA
Trento 26 punti, Civitanova 25, Modena 23, Perugia e Verona 19, Piacenza e Monza 15, Padova 13, Vibo Valentia e Molfetta 11, Ravenna e Milano 8, Latina e Sora 7.

PROSSIMO TURNO
Modena-Trento
Civitanova-Verona
Perugia-Latina
Padova-Piacenza
Monza-Molfetta
Ravenna-Milano
Vibo Valentia-Sora

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...