Virtus Roma, altra beffa. L’Eurobasket vince 79-80

Nell’anticipo pomeridiano della 9ª giornata di Serie A2 girone Ovest la Virtus Roma cade contro l’Eurobasket. Decide Deloach con una prodezza a meno di tre secondi dalla fine

di Matteo Buccellato

virtus-roma-1024x862Altra sconfitta di un punto, altro tiro della vittoria andato a vuoto. Non c’è pace per la Virtus Roma, che dopo il rammarico della sconfitta di Legnano, perde 79-80 contro l’Eurobasket nella stracittadina della Capitale. Un match equilibrato quello odierno, con le squadre che non hanno mai rispettivamente superato gli otto punti di vantaggio. All’ottimo inizio dei biancoblu, la Virtus ha risposto con un brillante terzo quarto, prima del testa a testa finale. Non bastano i 25 punti di Chessa e la doppia doppia di Brown: è Deloach a decidere il match, con Sandri che coglie il ferro sul tiro della vittoria. Domenica si va a Treviglio, alla ricerca di una reazione repentina.

LA PARTITA – Parte forte la Virtus, che con Chessa va sul 5-2, ma l’Eurobasket è più quadrata ed aggressiva e con Bonessio e Fanti si porta sull’11-14. Si spreca dalla lunetta ed il gioco è caotico; sono Chessa e Fanti a portare punti alle rispettive compagini, con Righetti che segna il canestro che al 10’ fissa il punteggio sul 22-18 in favore dell’Eurobasket. La squadra di Via dell’Arcadia parte forte nella seconda frazione e tocca il +8 con Deloach (18-26). Maresca riduce le distanze dall’arco ma i biancoblu tornano sul massimo vantaggio (24-32). La Virtus finalmente si scuote e con due triple di Sandri ed il primo canestro di giornata di Brown trova il pari. Sale in cattedra Bonessio che con sei punti di fila riporta avanti i suoi, ma la Virtus ritrova il pari a quota 38 con i liberi di Sandri e Maresca. Il long two di Righetti allo scadere manda le squadre negli spogliatoi con l’Eurobasket avanti per 40-38.

La Virtus esce dagli spogliatoi più convinta e trascinata da Brown e Raffa ribalta la situazione, trovando anche il massimo vantaggio di otto punti (57-49). Qui la squadra di Fabio Corbani si smarrisce e l’Eurobasket racimola punti, che le consentono di chiudere il quarto sotto di sole tre lunghezze (59-56). L’avvio di ultima frazione è segnato da un rapido scambio di canestri, con il libero di Sandri che segna il punto del 64-60. Ma l’Eurobasket si scuote e manda a referto un parziale di 10-0, caratterizzato da quelle che saranno le due uniche triple (Malaventura e Deloach) del match dei biancoblu. L’ex Ravenna è dominante negli equilibri della squadra di Davide Bonora ma una sanguinosa palla persa gli costa un antisportivo su Brown, che comunque non viene capitalizzato dalla Virtus. Nonostante ciò, la squadra di Corbani trova il pari a quota 73 con i liberi di Chessa e la schiacciata di Brown. Gli ultimi minuti sono al cardiopalma e il match è caratterizzato da un continuo sorpasso e controsorpasso nel punteggio tra le due squadre: decide Deloach a 2 secondi e 98 centesimi dalla sirena con una prodezza dalla media distanza. Il buzzer beater di Sandri si infrange sul ferro: l’Eurobasket vince 79-80, per la Virtus una beffa atroce.

deloach-eurobasketIL COMMENTO – Con la sconfitta di oggi si fa fatica a non definire problematico il momento della Virtus Roma. Dopo l’iniziale bottino di tre vittorie, i capitolini trovano la quinta sconfitta nelle ultime sei gare e la seconda consecutiva di un solo punto. La prima parte di questa stracittadina è stata caratterizzata da una Virtus nervosa ed in perenne difficoltà nel giocare ai propri ritmi contro un’Eurobasket coriacea, trascinata da Fanti (12 punti) e Bonessio (15 punti). Quando la Virtus ha alzato il ritmo ha piazzato un parziale di 19-9 che è coinciso con il proprio massimo vantaggio di serata, poi dilapidato malamente.

La doppia doppia di Brown (12 punti e 11 rimbalzi) non cancella una prova inquietante del settore lunghi, che con il trio Landi/Benetti/Vedovato colleziona la miseria di 24 minuti globali, 2 punti e 3 rimbalzi, che stride a vista d’occhio contro il 17+11 di Easley, vero dominatore in area. È proprio dentro il perimetro che i biancoblu hanno vinto il match, dove il 31/47 da due ha tamponato un deludente 2/18 da tre ed il 12/21 dalla lunetta. Chessa è stoico con 25 punti, Raffa cresce nella ripresa (15 punti), Sandri sbaglia ancora il tiro della vittoria dopo la beffa di Legnano, in un altro match che vede Roma soccombere nel punto a punto finale. Decisivo per l’Eurobasket l’apporto alla propria causa di Deloach: l’ex Ravenna, con 15 punti, segna gli ultimi due canestri che decidono il match. Le due squadra capitoline si trovano ora appaiate a quota 8 punti in classifica.

UNICUSANO VIRTUS ROMA-ROMA GAS&POWER EUROBASKET ROMA 79-80 (18-22; 38-40; 59-56)
VIRTUS ROMA: Brown 12, Raffa 15, Benetti, Piccolo, Lentini ne, Maresca 12, Chessa 25, Sandri 13, Baldasso, Landi 2, Vedovato. All.: Corbani.
EUROBASKET: Belloni ne, Deloach 15, Petrucci, Malaventura 3, Fanti 12, Santini ne, Stanic 4, Righetti 12, Easley 17, Vangelov 2, Bonessio 15, Cicchetti ne. All.: Bonora.

Annunci

3 risposte a “Virtus Roma, altra beffa. L’Eurobasket vince 79-80

  1. Pingback: L’Eurobasket alla conquista della Capitale: intervista a Davide Bonora |·

  2. Pingback: Virtus Roma, l’analisi sulla stagione in attesa di Siena |·

  3. Pingback: Virtus Roma, prima analisi stagionale in attesa di Siena |·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...