Basket: in Serie A la rivincita delle “piccole”

Nella quinta giornata di ritorno di Serie A Brescia fa il colpaccio battendo Avellino e Cremona supera Venezia. Capo d’Orlando vince ancora, Trento conquista Reggio Emilia e Varese respira

di Giorgia Limiti
su Twitter @GiorgiaLimiti

brescia-avellino

(fonte immagine: ufficio stampa Leonessa Brescia)

CREMONA, INSIEME SI PUÒ  Con una grande prestazione di squadra la Vanoli Cremona conquista contro Venezia (81-72) la sesta vittoria stagionale. Con ben sette uomini in doppia cifra, Thomas e compagni riescono a conquistare il successo conducendo con autorità la gara e resistendo bene ai tentativi di rimonta della Reyer. (Qui la giocata più spettacolare di tutta la partita, confezionata dal duo OdomWojciechowski). Vittoria di prestigio per la squadra di coach Paolo Lepore (che ricordiamo, è il più giovane allenatore di Serie A) che, oltre ad aver preso due punti d’oro in chiave salvezza, ha avuto il merito di mettere al tappeto la terza forza del campionato che, sicuramente, non sta attraversando uno dei suoi periodi migliori.

THORTHON REGALA I DUE PUNTI A PESARO – Un altro risultato a sorpresa lo regala la sfida tra la Consultinvest Pesaro ed il Banco di Sardegna Sassari: dopo un avvio decisamente in salita (10-23 alla fine del primo quarto), grazie ad un super Thorthon, miglior realizzatore della giornata con 28 punti messi a referto, gli uomini di Piero Bucchi sconfiggono la Dinamo per 76-71 agganciando a quota 14 punti in classifica la Red October Cantù.

BRESCIA TRA SOGNO E REALTÀ – “Abbiamo compiuto una vera impresa, conquistando una vittoria di grande sacrificio da parte di tutti, giocatori e staff. È stata una partita continua, senza tregua, in cui era importante rimanere sul pezzo per tutti i 40 minuti. Siamo stati bravi… Il PalaGeorge? È bello giocare qui, è bello il calore dei nostri tifosi e oggi noi siamo consapevoli che possiamo giocarcela con ogni squadra. Siamo un gruppo coeso e compatto che ha trovato un buon equilibrio: le vittorie sono frutto del lavoro quotidiano, dell’attenzione e della programmazione”. Queste le parole di coach Diana al termine dello strepitoso successo per 91-87 della sua squadra sulla ben più quotata Avellino. Che altro aggiungere? Sicuramente la prestazione sugli scudi di Landry: l’ala classe 1985 ha chiuso la sua partita con un 38 di valutazione che gli è valso il titolo di giocatore con la migliore valutazione della giornata.

CAPO D’ORLANDO NON FA PIÙ NOTIZIA – Ormai non è più una novità l’Orlandina: la squadra di coach Di Carlo ha sbancato il PalaDesio imponendosi su Cantù per 73-79, andando così a conquistare la vittoria stagionale numero 11. I siciliani si trovano ora a quota 22 punti in classifica in compagnia di Trento, Reggio Emilia e Sassari: chi l’avrebbe mai detto?

VARESE, VITTORIA IMPORTANTE – Nel posticipo di giornata, importantissima vittoria di Varese, che prova così a scacciare il fantasma retrocessione. La Openjobmetis, vincendo 75-70 contro Pistoia ha conquistato il dodicesimo punto in classifica guidati da Johnson che ha messo a referto 23 punti in 33 minuti di utilizzo.

TRENTO, RECORD DI SUCCESSI– Un girone di ritorno davvero invidiabile quello della Dolomiti Energia, che le permette di essere ancora imbattuta dopo cinque giornate. Tra gli ingredienti del momento perfetto dei ragazzi di coach Buscaglia c’è sicuramente il grande periodo di forma di Baldi Rossi, che nella vittoria contro Reggio Emilia (75-87) ha messo a segno il suo record personale di punti segnati (26) ed un Sutton ancora una volta protagonista con 26 punti che gli valgono lo stesso primato del compagno. L’Aquila vola, dove arriverà?

LE ALTRE – Mantiene saldo il primato Milano che, seppur soffrendo (74-78), archivia la pratica Caserta, mentre lo scontro tra Torino e Brindisi lo vincono gli uomini di Vitucci che si impongono per 90-88.

I RISULTATI
Brescia – Avellino 91-87
Cantù – Capo d’Orlando 73-79
Cremona – Venezia 91-82
Pesaro – Sassari 76-71
Reggio Emilia – Trento 75-87
Torino – Brindisi 90-88
Caserta – Milano  74-78
Varese – Pistoia 75-70

LA CLASSIFICA
Milano 34, Avellino 26, Venezia 24, Trento, Reggio Emilia, Sassari e Capo d’Orlando 22. Brescia, Pistoia e Torino 20. Brindisi e Caserta 18; Cantù e Pesaro 14, Cremona e Varese 12.

Annunci

2 risposte a “Basket: in Serie A la rivincita delle “piccole”

  1. Il punto che io invito ad approfondire è questo: è Varese ad aver vinto oppure è Pistoia ad aver perso? Il mio messaggio è: occhio che Pistoia rischia di retrocedere anche a causa dei problemi societari. Poi non dite che non ve lo avevo detto.

    Mi piace

  2. Pingback: La ventesima di Serie A analizzata da Ghigliottina.it – OSSERVATORIO BASKET·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...