Basket, a Bologna lo spettacolo della LNP Turkish Airlines Cup

Cresce l’attesa per la kermesse che alla Unipol Arena di Casalecchio di Reno metterà in palio la Coppa Italia di Serie A2 e di B. Ben 16 le squadre al via tra le due competizioni: presente anche la Virtus Roma

di Matteo Buccellato

coppa-italia-2017-702x432Prenderà venerdì il via la Coppa Italia LNP 2017, ambita competizione che da anni si erge come “fiore all’occhiello” del movimento dilettantisco della pallacanestro tricolore. Da venerdì 3 a domenica 5 marzo saranno 16 le squadre che si daranno battaglia per la conquista dei due trofei (uno valido per la Serie A2, l’altro per la Serie B) in una location come la Unipol Arena di Casalecchio di Reno (BO), che forte dei suoi circa 10.000 posti di capienza si appresta a rimarcare i connotati da ‘grande evento’ che tale competizione ormai ricopre.

A conferma di ciò, è notizia degli ultimi giorni che la Turkish Airlines, da anni Title Sponsor dell’Eurolega, lo sarà anche per la Coppa Italia LNP. Un traguardo che testimonia il prezioso lavoro che la Lega Nazionale Pallacanestro ha svolto negli ultimi anni per rendere sempre più valido, appetibile e credibile un prodotto che ormai ha poco da invidiare a chi abita nei piani più alti.

LE SFIDE, I FAVORITI – Mai come in questo caso tradizione e novità si fondono. Da una parte abbiamo chi ha fatto la storia del basket italiano, dall’altra ci sono tante piazze emergenti che studiano per diventare grandi. Se tra Virtus Bologna, Virtus Roma e Trieste contiamo ben 21 Campionati italiani, 8 Coppe Italia, 2 Supercoppe, 3 Euroleghe/Coppe dei Campioni, 2 Coppe Korac, 1 Coppa Intercontinentale (non teniamo in considerazione i trofei della Pallacanestro Treviso, società diversa e senza continuità sociale con l’attuale Universo Treviso Basket), società più giovani come Legnano, Mantova ed Agrigento sono qui per sognare di alzare il primo trofeo della loro storia. Senza dimenticare quella Biella che è l’unica delle otto partecipanti ad aver già vinto questa competizione nel 2014.

Le favorite della vigilia sono proprio Biella, qualificatasi come prima del girone Ovest, e Virtus Bologna, prima ad Est nonché padrona di casa. Nei quarti di finale per i ragazzi di Carrea ci sarà Mantova, in leggera flessione nell’ultimo periodo, mentre per le “vu nere” ci sarà Agrigento, unica squadra del Sud Italia ad essere presente alla manifestazione bolognese. Ma il match che al venerdì desta più interesse è sicuramente quello tra Treviso e Virtus Roma, gara dal sapore amarcord in ricordo delle vecchie sfide che nei decenni passati animavano ben altri palcoscenici. Chiude il quadro dei quarti di finale l’incontro tra Legnano e Trieste, gara tra due ‘outsiders’ che possono riservare sorprese. Il tabellone nella parte alta prevede come semifinale quella tra la vincente di Biella-Mantova contro la vincente di Treviso-Virtus Roma, e nella parte bassa quella tra la vincente di Legnano-Trieste contro la vincente di Virtus Bologna-Agrigento. Domenica, ore 17.45 con diretta su Sky Sport HD, la finalissima, per decretare la squadra che succederà nell’albo d’oro a Scafati.

IL PUNTO IN CASA VIRTUS ROMA – I successi contro Agropoli e Legnano hanno ridato ottimismo al gruppo di Fabio Corbani, colpito da qualche infortunio di troppo nell’ultimo periodo. Se Benetti ha chiuso anzitempo la stagione a causa della rottura del legamento crociato del ginocchio, Chessa potrebbe tornare in campo proprio contro Treviso. La squadra arriva a giocarsi questo trofeo carica e consapevole dei propri mezzi, con l’entusiasmo di chi sa di essersi meritato tale opportunità e di volerlo dimostrare sul campo. Il match contro i veneti non appare proibitivo ma Roma dovrà essere perfetta, dettando ritmi serrati e celeri fin dalle prime battute portando Treviso ad una perenne asfissia. Una sfida tra opposti, con Roma che ha il miglior attacco ma la peggior difesa di tutta l’A2 e Treviso che ha il secondo peggior attacco ma la miglior difesa del campionato; e desta particolare interesse il duello tra Moretti e Raffa. I veneti avranno a disposizione anche il neoarrivo Perl, mentre Roma non ha effettuato aggiunte al roster, nonostante un mercato sbloccato dopo aver saldato il ‘lodo Triche’.

PROTAGONISTA ANCHE LA SERIE B – Come già accennato, non solo tanta A2 ma anche tanta Serie B nel weekend. Semifinali e finale all’Unipol Arena, mentre i quarti di finale si giocheranno al Palasport di Ozzano dell’Emilia (BO). Nella parte alta del tabellone sfide tra OmegnaNapoli e ValmontoneMontichiari, con le vincenti che si affronteranno nella prima semifinale. Nella parte bassa incontri tra OrzinuoviBisceglie e MontegranaroBergamo, con le vincenti che animeranno la seconda semifinale. La finale è in programma domenica alle ore 14,45: c’è da ereditare il trofeo vinto un anno fa da Forlì, che poi colse la promozione in Serie A2. Che sia di buon auspicio per la vincitrice anche quest’anno?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...