Virtus Roma, successo al supplementare: Treviglio cade 97-90

Importante vittoria della Virtus Roma, che supera 97-90 Treviglio dopo un supplementare con un super Brown da 26 punti e si porta a quota 30 punti in classifica

di Matteo Buccellato

© Marta Bandino | Ghigliottina

Quarto successo consecutivo in campionato per la Virtus Roma, che dopo un overtime batte Treviglio 97-90 e compie un ulteriore balzo verso i playoff di Serie A2. Dopo uno spento primo quarto, Roma ha costruito la sua partita nei parziali centrali del match, permettendo alla Remer il recupero solamente nelle ultime battute del quarto periodo. Nel supplementare Raffa e Landi sono decisivi, con Brown (26 punti) ancora migliore in campo ed il duo SandriBaldasso a comandare le manovre romane. Roma sale a quota 30 punti e domenica prossima è attesa dall’ostica trasferta di Trapani.

LA PARTITA – I ritmi sfrenati della gara d’andata sono solo un ricordo e gli attacchi stentano fin dalle prime battute. Brown apre il match, Treviglio scappa sul 2-6, Chessa impatta sul pari. Con Sandri la Virtus si issa sul 10-8, ma Marini porta gli orobici sul 10-14; il canestro di Mezzanotte chiude la prima frazione sul 13-16. Sorokas apre le marcature nel secondo quarto, ma con Sandri e Baldasso i capitolini trovano il 18 pari. Le squadre accelerano e finalmente fioccano canestri, con Sorokas che porta i lombardi sul +5 (28-33). Roma reagisce e con Sandri trova il 34-33, prima che con uno scatenato Baldasso chiuda il primo tempo sul 38-37.

Sollazzo dall’arco trova il 40 pari in apertura di terzo quarto ed ancora con Sorokas gli orobici vanno sul 44-45, ma Roma prova a scavare un solco a proprio favore portandosi sul 51-45. Treviglio reagisce e con la coppia SollazzoRossi firma un parziale di 8-0 che vale il 53-55. La Virtus si scuote dopo il timeout di Corbani e con il duo ChessaBrown trova un controparziale di 7-0 che le permette di chiudere al 30’ avanti 60-57. Pecchia e Brown animano l’inizio dell’ultimo quarto, con la Virtus che riesce ad issarsi fino al 73-68. Sollazzo e Sorokas riavvicinano Treviglio (75-74), ma la tripla di Baldasso ed il canestro di Raffa sembrano indirizzare Roma sulla strada della vittoria (80-74).

Nell’ultimo minuto di gioco i capitolini sprecano tanto e Sollazzo trova l’81 pari che vale l’overtime, con il tentativo sulla sirena di Maresca dalla distanza che trova solo il ferro. Cesana e Raffa si scambiano triple in apertura di supplementare, con Marino e Landi che portano la parità a quota 86. Ma uno 0/2 ai liberi di Pecchia si rivela fatale per Treviglio, che subisce due colpi da ko con i siluri dalla distanza di Raffa e Landi (92-86). Sorokas riavvicina gli orobici (93-90), Roma rischia di sprecare il vantaggio con una sanguinosa persa in difesa ma Treviglio non ne approfitta; la schiacciata di Brown chiude il match con la Virtus vittoriosa per 97-90.

IL COMMENTO – È una vittoria fondamentale per la Virtus Roma, che consolida la sua posizione in chiave playoff salendo a quota 30 punti ed avendo con gli orobici entrambi gli scontri diretti a proprio favore. Il solito mastodontico Brown (26 punti ed 8 rimbalzi) trascina i capitolini, che oggi vedono roboanti prestazioni anche da Sandri (16 punti e 9 rimbalzi) e Baldasso (12 punti e 5 assist), la cui responsabilità in campo cresce partita dopo partita. Chessa cala fisicamente alla distanza, mentre Landi (10 punti) è decisivo nel momento del bisogno, in un supplementare pieno di tensione. Il rimbalzo difensivo di Maresca sull’ultima azione di Treviglio è l’immagine della partita del capitano dei giallorossi, mentre Raffa registra un’altra performance tra luci ed ombre: ritmi folli, forzature dall’arco e “discese” sotto canestro senza senso, per poi smistare assist, rubare palloni e mandare la palla in fondo alla retina nel momento topico. Un grande cuore per questa Virtus, che prima affonda il colpo, poi subisce la rimonta orobica ed infine riesce a portare a casa il match da quei 6,75m (tre triple nell’overtime) che oggi tanto hanno fatto penare i tifosi capitolini (8/28, 29%), ma dai quali Roma ha tenuto ottimamente contro l’attacco della squadra di Vertemati.

VIRTUS ROMA-TREVIGLIO 97-90 dopo 1 OT (13-16; 38-37; 60-57; 81-81)
ROMA: Brown 26, Raffa 15, Piccolo, Lentini ne, Maresca 4, Chessa 12, Sandri 16, Baldasso 12, Landi 10, Vedovato 2. All.: Corbani.
TREVIGLIO: Cesana 5, Pecchia 8, Sorokas 24, Marino 10, Marini 7, Mezzanotte 2, Genovese 2, Rossi 11, Nwohuocha, Sollazzo 21. All.: Vertemati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...