Virtus Roma, sconfitta a Siena 106-103. Ai playoff sfida a Ravenna

Arriva una sconfitta per la Virtus Roma al PalaEstra. Il quinto posto in classifica consegna ai ragazzi di Corbani un primo turno playoff contro Ravenna senza il fattore campo. Gara-1 al Pala De Andrè domenica 30 aprile

di Matteo Buccellato

Termina con una sconfitta la regular season della Virtus Roma, che nella 30ª giornata del campionato di Serie A2 Ovest cede al PalaEstra contro Siena per 106-103. I biancoverdi hanno dominato nel primo quarto, per poi contenere nei due quarti centrali il ritorno dei capitolini. La squadra di Corbani ha anche trovato il sorpasso, prima che toscani (da oggi con lo sponsor Soundreef) nell’ultima frazione di gioco ribalti nuovamente la situazione e riesca ad avere la meglio in un concitato finale. Per la Virtus Roma arriva un quinto posto in classifica, che la priva del fattore campo nel primo turno playoff, dove affronterà la OraSì Ravenna degli ex Tambone e Martino. Gara-1 e gara-2 (30 aprile e 2 maggio) in Emilia-Romagna, gara-3 ed eventuale gara-4 a Roma (5 e 7 maggio), eventuale gara-5 ancora al Pala De Andrè (10 maggio).

LA PARTITA – Parte forte Siena, che con le triple di Tavernari e Harrell vola sul 6-2. Brown prova a rispondere per Roma ma con l’ex Agropoli, Myers e Harrell i biancoverdi allungano fino al 19-8. La Virtus si aggrappa solo al suo rookie e Mascolo, sulla sirena del primo quarto, fissa il punteggio sul 25-14. In apertura di seconda frazione Siena vola sul +14 (28-14) ma la Virtus con Brown e Raffa racimola punti che la portano fino al -5 (30-25). Harrell e Baldasso si scambiano triple vincenti, prima che Siena con Tavernari tenti una nuova fuga (42-32). Maresca e Chessa accorciano per il 46-39 ma Mascolo e Myers riallungano per Siena (50-39); una tripla del capitano dei capitolini chiude il primo tempo sul 50-42.

La tripla di Flamini apre la seconda metà di gioco ma con Brown e Sandri la Virtus torna sul -4 (55-51), nonostante debba rinunciare a Maresca per un taglio sopra l’occhio. Masciarelli dall’arco ridistanzia Roma, la quale però piazza un parziale di 9-0 con un superlativo Raffa che la porta avanti sul 58-60. Harrell dalla distanza riporta avanti Siena, ma il ‘siluro’ di Chessa vale il 66-67. I biancoverdi trovano però le energie per firmare un parziale di 8-0 che li porta sul 74-67, prima che la tripla di Raffa e quella sulla sirena di Landi fissino il punteggio al 30′ sul 74-73. Un redivivo Maresca regala dal perimetro a Roma il vantaggio del 74-76, ma Siena risponde con un parziale di 8-0 che vale l’82-76. Da qui parte un lungo e frenetico inseguimento della Virtus, a cui i biancoverdi rispondono colpo su colpo fino agli ultimi istanti, quando prima con Raffa e poi con Sandri i capitolini si portano sul -2 (105-103). Il libero di Vildera chiude però il match sul 106-103 per i padroni di casa.

IL COMMENTO – Un avvio poco aggressivo di Roma costa ai capitolini il successo nel match odierno. Nonostante il tentativo di rimonta, culminato con il sorpasso di seconda metà di terzo quarto prima e di inizio ultimo quarto poi, Siena è riuscita ad avere la meglio giocando un match intenso e corale. La Virtus ha provato a vincere il match fino all’ultimo secondo di gioco senza badare troppo a calcoli da post season: la contemporanea sconfitta di Agrigento offriva ai romani l’occasione di acciuffare il quarto posto con annessa un’affascinante sfida con la Fortitudo Bologna, ma i troppi errori sotto canestro sono costati a Roma il successo.

Da qui il quinto posto in classifica e la sfida con Ravenna, che nonostante una débâcle interna contro Mantova riesce a difendere la quarta posizione e ad avere il fattore campo nella sfida contro i capitolini. Il 23+12 di Brown ed i 27 punti di Raffa illuminano lo scenario di Roma, che da domenica avrà più che mai bisogno di tutti i suoi uomini, quando a Ravenna ci sarà gara-1 degli ottavi di finale (chi passerà ai quarti affronterà la vincente di Biella-Verona) Poche ore per rifiatare e poi il campionato entrerà definitivamente nel vivo.

SIENA-VIRTUS ROMA 106-103 (25-14; 50-42; 74-73)
SIENA: Masciarelli 3, Harrell 33, Mascolo 8, Neri ne, Vildera 15, Saccaggi 6, Flamini 6, Pichi, Myers 20, Tavernari 15. All.: Griccioli.
ROMA: Brown 23, Raffa 27, Piccolo ne, Lentini ne, Maresca 10, Chessa 11, Sandri 11, Baldasso 12, Landi 5, Vedovato 4. All.: Corbani.

Annunci

Una risposta a “Virtus Roma, sconfitta a Siena 106-103. Ai playoff sfida a Ravenna

  1. Pingback: Virtus Roma, il commento di una regular season |·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...